image1 image2 image3

ASSOCIAZIONE RADIOAMATORI ITALIANI – Sezione Pisa

Coordinamento Stazioni Marconiane Italiane

COLTANO E MARCONI

 

Coltano è uno dei luoghi storici più famosi per lo sviluppo delle telecomunicazioni, alle coordinate geografiche di

43°38’21,55’’ N – 10°23’41,52’’ E

JN53ep

il cui attuale insediamento urbano dista circa 7 km da Pisa in direzione sud.

 

La storia del centro radio di Coltano inizia nel 1903 con l’approvazione del Governo Italiano per la costruzione della omonima stazione radiotelegrafica e nel 1904 il Re e Marconi si incontrarono a Coltano dove scelsero la località chiamata “il Corniolo” e qui il Re pose simbolicamente la prima pietra.

 

I tempi di costruzione furono molto lunghi e le prime prove di collegamento di svolsero solo durante il 1910 per arrivare nel novembre 1911 all’inaugurazione dell’impianto alla presenza del Re e di Marconi con i primi collegamenti con Massaua e Mogadiscio con un trasmettitore a scintilla. 

 

 

Dal 1919 al 1924 la Regia Marina ampliò la stazione con la costruzione di un nuovo centro trasmittente dotato di otto antenne e di un centro di ricezione a Nodica nel Comune di Vecchiano.

 

Dopo un periodo di gestione privata, da parte della società Italia Radio, dal 1930 il centro di Coltano venne gestito direttamente dal Ministero delle Poste e Telegrafi e diventò uno dei più importati centri radio marittimi e radiotelefonici europei. Nel 1940 il centro radio effettuò traffico telegrafico e telefonico sia con navi che con altre stazioni terresti in tutto il pianeta.

 

 

 

Ieri

 

 

 

Oggi

 

Guardando ciò che resta dell’impianto, si rimane stupiti dal fatto che molto di quanto appartenuto o gestito da Marconi in Italia sia stato abbandonato all’incuria, come appunto “l’area marconiana” di Coltano o il panfilo “Elettra”, un mito della storia della tecnologia andato perso…contrariamente a quanto è accaduto ad altri “centri marconiani” in altri paesi del mondo…

 

 

Il Marconi memorial

 a Poldhu in Cornovaglia  (UK) 

 

Coltano è stata dimenticata dall’Italia, ma continua ad essere ben nota nel resto del mondo. In particolare, gli USA, che hanno reso omaggio a Marconi e a Coltano, costruendovi una grande base per radiotelecomunicazioni proprio nelle vicinanze della palazzina marconiana in rovina…

 

Il 25 Aprile 1974, proprio nel giorno che vide la nascita di Marconi, la suddetta base fu inaugurata e in quella ricorrenza fu scoperto un monumento in memoria e onore del “sommo italiano”.

 

Sul monumento è scritto:

 

 In memoria di Guglielmo Marconi che da questo luogo il 21 Novembre 1911 congiunse l’America del Nord e l’Africa per mezzo di comunicazioni senza filo, facendo così di Coltano un punto focale per le comunicazioni mondiali.”

Ricordando il primo radioamatore della storia

 

al genio di Guglielmo Marconi, che volle l’etere invisibile nell’attimo fuggente messaggero di fratellanza umana, miracolo nuovo del primato intellettuale italico che mai declina”

 

 

 Autore: Paolo Bronzini IZ5KDD